Pianta generalmente dioica (!). Rizoma stolonifero; fusti eretti, striati, in alto scanalati. Foglie opposte con picciolo lungo ⅔-⅘ della lamina, questa lanceolata (3-6X5-10 Cm), grossamente dentata, cuoriforme alla base; 4 stipole. Racemi in verticilli all'ascella delle foglie superiori arcuati, patenti o più o meno penduli, semplici o brevemente ramosi, di 2-3 cm (nel frutto fino a 5 cm). Fiori giallo-verdastri, minuti, con 4 tepali irsuti e persistenti nel frutto; stimmi arrossati all'apice.
Variabilità - La variabilità di questa specie non è stata ancora indagata in modo soddisfacente. I caratteristici peli urticanti sono di regola fitti, raramente assai scarsi (pianta quasi glabra) oppure in gran parte sostituiti da peli semplici appressati (var. galeopsidifolia Kanitz) oppure patenti (var. pubescens Trautv.); i peli semplici possono anche mancare del tutto. Un tipo meridionale con fusto prostrato, ramosissimo, legnoso alla base e foglie di 1-2 X 2-3 cm è descritto dalla Sicilia come U. sicula Gasparr. e merita ulteriore studio. In generale le piante hanno fiori tutti dello stesso sesso, sporadicamente accompagnati da fiori dell'altro sesso; molto raramente si osservano piante monoiche con inflorescenze inferiori femminili, le superiori con fiori maschili e femminili mescolati ed anche con fiori ermafroditi. Nei boschi umidi lungo i fiumi si presenta una var. subinermis Uechtr. caratterizzata dalla mancanza quasi completa di peli urticanti, che sembra abbastanza costante e ben segregata rispetto agli altri tipi.

Vedi altre piante simili a Urtica dioica

Tutte le immagini

Dove sono state fotografate