Cerca nel sito

Fabaceae

Fiori ermafroditi, tipicamente 5-meri con calice per lo più gamosepalo; ovario supero (raramente semiinfero) formato da 1 carpello uniloculare; 1 stilo; stimma apicale; frutto a legume (baccello), per lo più poli-(3-15-) spermo e deiscente, a volte ± modificato (indeiscente, lomentaceo, spinoso, 1-spermo, ecc.). Gruppo molto naturale, nel quale si distinguono tre sottofamiglie: Fiori zigomorfi, non papilionacei, con 5 petali liberi (per riduzione petali 3-0), stami (per riduzione 5-3-2) pe continua…

Lythraceae

Alberi (es. mangrovie), arbusti, erbe e idrofite. Foglie in genere opposte, raramente alterne o verticillate. Infiorescenze variabili, terminali o ascellari. Sepali e petali 4-6, congiunti alla base. Stami in numero multiplo di 4-6, su due serie. Ovario in genere supero con 2-4 carpelli fusi. Frutto per lo più una capsula. continua…

Solanaceae

Alberi, liane ed erbe a foglie alterne, semplici. Infiorescenze terminali o ascellari, cimose. talora fiori solitari. Fiori ermafroditi, raramente unisessuali, in genere attinomorfi, con sepali prevalentemente 5, saldati, persistenti. Petali in genere 5 parzialmente uniti in una corolla campanulata. Stami 4 o 5. Ovario supero bicarpellare. Frutti di tipo variabile, secchi o carnosi. continua…

Aristolochiaceae

Fiori ermafroditi, zigo- ovvero attinomorfi, ciclici, 3meri; tepali 3, saldati a coppa o tubo; stami 6-12; ovario infero, 6-loculare; frutto a capsula. Piante legnose o erbacee con foglie spiralate senza stipole; entomogamia. continua…

Acanthaceae

Erbe annue o perenni, arbusti, rampicanti, occasionalmente alberi. Foglie opposte, senza stipole. Fiori gamopetali, zigomorfi, in genere bilabiati. Stami 2-4(5). Ovario supero bicarpellare. continua…

Araceae

La forma biologica prevalente è (almeno per le specie europee) geofita rizomatosa (G rhiz) o anche “geofita tuberosa”, ossia sono piante perenni erbacee che portano le gemme in posizione sotterranea. Durante la stagione avversa non presentano organi aerei e le gemme si trovano in organi sotterranei chiamati rizomi/tuberi (un fusto sotterraneo dal quale, ogni anno, si dipartono radici e fusti aerei). Nella famiglia in Europa sono presenti anche alcuni generi acquatici (sottofamiglia delle Le continua…

Ranunculaceae

Erbe annue o perenni e liane a foglie semplici, alterne o opposte, con o senza stipole. Fiori solitari o in infiorescenze racemose o cimose, attinomorfi o zigomorfi. Fiori tetrameri o pentameri (o più). Androceo di 5 o piu stami, spesso trasformati in nettari. Gineceo pluricarpellare apocarpico. Frutto poliachenio, raramente capsula. continua…

Cyperaceae

Fiori poco appariscenti, unisessuali, generalmente monoici, interpretabili come zigomorfi; perianzio assente, sostituito da brattee erbacee (glume); fiori ♂ ridotti a 3(1) stami e fiori ♀ con 3(2) carpelli formanti un ovario uniloculare, distinti o più spesso riuniti in inflorescenze ermafrodite simulanti un fiore 4ciclico (pseudanzia); 1 stilo; stimmi 2-3; fi. in spighe isolate o formanti inflor. composte (antela, pannocchia, capolino, racemo, spiga); fr. a nucula, generalm. rinchiusa in u continua…

Polygonaceae

Erbe annue o perenni, in parte monoiche o dioiche. Foglie picciolate, con stipole saldate al margine fino a formare una guaina membranosa (ocrea). Fiori ermafroditi o unisessuali, attinomorfi, con perigonio di 3-6 pezzi sepaloidei uniti alla base, accrescenti e persistenti nel frutto. Androceo di 4-8 stami liberi. Ovario supero, in genere tricarpellare, uniloculare, con 2-4 stili. Frutto achenio trigono o lenticolare. continua…

Orobanchaceae

Parassite erbacee con foglie ridotte a brattee. Infiorescenze spiciformi o racemose con calice ridotto a brattee. Corolla tubulosa, per lo più bilabiata, con stami epicorollini. Ovario supero (3)4 carpellare. continua…

Informazioni sul sito

Il sito è una raccolta ad uso personale delle foto fatte negli anni alle specie incontrate in qualsiasi contesto. Il nome latino della specie, quello italiano, la famiglia di appartenenza e tutti i dati presenti si basano su una dilettantistica attività di riconoscimento che è stata possibile grazie all'utilizzo di strumenti disponibili in rete e di alcune note pubblicazioni di cui rendo le coordinate qui sotto. Il mio lavoro di sviluppatore web mi ha portato a raccogliere questi dati, queste osservazioni, le foto e gli aiuti ricevuti dalla comunità con cui mi sono confrontato, nel sito piante-spontanee.it al solo fine di mantenere un archivio più o meno aggiornato ed ordinato di questi dati. Qualsiasi osservazione può essere fatta scrivendomi direttamente su info@piante-spontanee.it.

Se ti piace il sito e ti va di aiutarmi a sostenere le spese per il server o il dominio puoi farlo usando il tasto qui sotto, grazie!

Opera

Flora d'Italia

Opera del Prof. Sandro Pignatti nella nuova ristampa. La nuova edizione comprende anche una Flora digitale con chiavi di ricerca e foto. Alcune delle descrizioni le ho tratte dai volumi dell'opera.
Link Editore.

Opera

Flora dell'Isola di Sardegna

Opera del Prof. Pier Virgilio Arrigoni con un differente sistema di chiavi dicotomiche e specifica per la regione Sardegna. Alcune delle descrizioni le ho tratte dai volumi dell'opera.
Link Editore.

Opera

Flora analitica della Toscana

Opera del Prof. Pier Virgilio Arrigoni, anch'essa con chiavi dicotomiche molto utili, specifica per la regione Toscana.
Link Editore.

Sito web

Dryades

Portale della flora italiana dell'Università di Trieste

Sito web

Actaplantarum

Portale di riferimento per le discussioni, le segnalazioni e la formazione botanica in Italia

App e sito web

Pl@ntNet

App per il riconoscimento tramite foto.
Esiste anche la versione web: Pl@ntNet

Gruppo Facebook

G.I.R.O.S. - Gruppo Italiano Ricerca ORCHIDEE SPONTANEE

Gruppo Facebook ufficiale del G.I.R.O.S. specifico per le orchidee selvatiche

Gruppo Facebook

Società Botanica Italiana - Botanici Italiani

Gruppo Facebook ufficiale della Società Botanica Italiana

Gruppo Facebook

Riconoscimento flora spontanea italiana

Gruppo Facebook per la richiesta di identificazione di specie spontanee della flora italiana