Silene bianca

Silene latifolia

Pubescenza appressata e foglie spesso glabrescenti sulle facce; calice subsferico (soprattutto alla fruttificazione) con denti acuti lunghi ⅔ del tubo; petali spesso rosei; capsula alla deiscenza con denti patenti o revoluti.

Silene colorata

Silene colorata

Fusto ascendente o eretto, ramificato alla base, irsuto per peli riflessi. Foglie oblanceolato-spatolate (4-12 X 12-25 mm), le cauline ridotte. Fiori in monocasi racemiformi 3-6-flori; peduncoli inferiori lunghi fino a 25 mm; brattee di 1.5 X 5 mm, generalmente minori del peduncolo; calice di 10-14 (-17) mm con denti triangolari di 1.5 mm e setole brevi (minori di 1 mm) patenti; petali con lembo patente, roseo, bipartito o quasi intero lungo 6 mm; capsula di 5-7 mm, eguale al carpoforo; semi sul dorso con 2 ali ondulate separate da un solco stretto.
Osservazione - Facile confusione con Sp. Silene sericea (dalla quale si distingue con certezza solo per i caratteri dei semi) e non separata da questa dalla maggioranza dei fioristi italiani. La subsp. (c) è quasi intermedia fra Sp. Silene sericea e Sp. Silene colorata.

Silene gallica

Silene gallica

Fusti ascendenti, vischiosi con setole patenti. Fg. spatolatp-lineari, le basali ed inferiori fino ad 8 X 30 mm, le superiori 2-4 X 15-25 mm Monocasio-unilaterale con 7-10 fiori; brattee di 7-10 mm raggiungenti il sommo del calice; peduncoli 2-5 mm, calice piriforme di 3 X 7-8 mm con setole patenti lunghe fino a 2 mm, nervi non anastomosanti e denti lesiniformi di 2 mm; petali interi sporgenti di 3-4 mm, filamenti barbati alla base; capsula piriforme 6-9 mm; carpoforo subnullo.Eurimedit., divenuta Sub-cosmop.In tutta l'area medit., nella Lig., Penisola, Sic, Sard., Cors. ed Isole minori: C; inoltre sporadicamente nelle valli aride alpine (in Piemente fino ad Ivrea, nel bacino dell'Adige fino a Trento ed alla V. Isarco); manca nella Pad.Variab. -I petali sono comunemente rosei, talora sbiaditi e quasi bianchi oppure con una macchia rosso-cupa; il lembo è generalmente intero, raramente dentellato; il calice alla frutt. è eretto oppure (soprattutto in piante a fioritura tardiva) inclinato.