Fumaria bianca

Fumaria capreolata

Erba annua diffuso-ascendente a foglioline subromboidali, inciso lobate, con segmenti mucronulati. Racemi mediamente allungati con peduncoli più brevi o subeguali, portanti 15-25 fiori. Pedicelli patenti, alla fine arcuato-ricurvi, ascellati da brattee lanceolate un po' più brevi dei pedicelli stessi. Sepali grandi (4-6 x 2,5-4 mm), bianchi, dentati. Corolla 10-14 mm, bianco-crema, poi soffusa di rosa e con macchia porporina all'apice. Frutti compressi, lisci, ottusi, 2-2,5 x 2,5 mm, con due piccole alveolature subapicali.

Papavero comune

Papaver rhoeas

Fusto eretto, ramoso, setoloso. Foglie inferiori pennatosette con 2-3 denti per lato, a contorno spatolato (2 X 10 cm), le cauline a contorno triangolare (3-5 X 5-7 cm) con due lacinie basali patenti. Fiori (diametro 5-7 cm) con petali scarlatti; capsula subsferica (7-12 X 8-14 mm).
Osservazione - Non è sicuro che i Papaveri infestanti le colture (Sp. Papaver setigerum-Sp. Papaver dubium e Sp. Papaver pinnatifidum-Sp. Papaver hybridum) siano veramente spontanei da noi: il gruppo ha stretti collegamenti con la flora della regione subdesertica compresa tra l'Iran ed il Pamir, cioè la stessa area dalla quale derivano i Frumenti coltivati; pare dunque verosimile che queste specie siano state introdotte nel bacino del Mediterraneo assieme ai Cereali e vi siano rimaste come specie spontaneizzate, ma sempre legate all'attività antropica (Archeofite).

Papavero cornuto

Glaucium flavum

Fusto glaucescente (!). Fusto eretto, ramoso, con sparse setole patenti. Foglie basali (10-20 cm) pennatosette con 4-6 segni, opposti, ovali (2x3 cm), dentati o lobati e segmenti terminale (4x2 cm) profondamente 3-lobo; foglia cauline progressivamente abbreviate, le superiori lobate. Fiori (diametro 4-5 cm) con 4 petali obovati (3x3 cm) gialli; capsula lineare (fino a 20 cm).